1. Home
  2. /
  3. Cos’è la Piattaforma Italiana sull’Adattamento ai Cambiamenti Climatici?

Cos’è la Piattaforma Italiana sull’adattamento di cambiamenti climatici

Questa è la prima versione della Piattaforma nazionale sull’adattamento ai cambiamenti climatici. Nella navigazione sono presenti sia informazioni generali che di dettaglio.

Per quanto riguarda la sezione PIANO NAZIONALE DI ADATTAMENTO AL CAMBIAMENTO CLIMATICO (PNACC), si informa che il Piano è in fase di definizione nell’ambito del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica attualmente in corso.

La Piattaforma italiana sull’adattamento cambiamenti climatici è stata promossa su iniziativa della ex Direzione Generale per il Clima e l’Energia del Ministero della Transizione Ecologica ed è stata realizzata dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Le varie sezioni sono frutto del lavoro del gruppo MASE/ISPRA ed anche di utili suggerimenti degli stakeholder che sono stati coinvolti nel processo di validazione della piattaforma tramite questionario.

La Piattaforma sarà oggetto di un’attività continua di ampliamento e aggiornamento dei contenuti.

La Piattaforma intende favorire lo scambio di informazioni tra l’Amministrazione centrale, gli Enti locali e tutti i portatori di interesse, a partire dai cittadini, rispetto al tema dell’adattamento ai cambiamenti climatici, rappresentando così lo strumento informativo principale in Italia su questo tema.

La finalità generale è quindi quella di informare, sensibilizzare e rendere disponibili dati e strumenti operativi a tutti i cittadini, promuovere e supportare gli Enti Locali nei processi decisionali e di pianificazione in tema di adattamento ai cambiamenti climatici, nonché fornire le informazioni contenute all’interno del Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici (PNACC).

La Piattaforma, in particolare, intende facilitare l’accesso e la condivisione di dati e informazioni su:

  • cambiamenti climatici osservati e futuri;
  • impatti e vulnerabilità delle regioni, dei sistemi naturali e dei settori socio-economici;
  • livelli istituzionali che operano sul tema;
  • strategie e piani di adattamento ai diversi livelli amministrativi;
  • possibili azioni di adattamento.